NFL in pillole (30-12-2012)

Versione breve causa capodanno in arrivo.

Lovie Smith, una delle vittime del Black Monday

Lovie Smith, una delle vittime del Black Monday

Questo è il cosidetto black monday, quando molti GM e coach in giro per la lega vengono licenziati, il fatto che coincida con l’ultimo giorno dell’anno gli dà quel qualcosa in più che da proprio l’idea di una nuova partenza, di liberazione da un brutto periodo ai tifosi delle squadre deluse!

E’ saltato Andy Reid a Philadelphia, e nessuno è sorpreso anche se non si può certo negare che il rosso ha portato stabilmente gli Eagles tra il football che conta.

E’ saltato Romeo Crennel a Kansas City, dove si è salvato per ora il GM Pioli, e difficilmente ci sarà qualcuno che gli ridarà una panchina di capo allenatore.

E’ saltato Pat Shurmur a Cleveland, così come il GM, e nessuno è sorpreso dal fatto che a Cleveland si riparta, di nuovo, per l’ennesima volta, da capo.

E’ saltato Lovie Smith a Chicago, che non solo le ha spesso e volentieri prese dai Packers, ma ora è stato licenziato anche a seguito di una loro sconfitta…

E’ saltato Tannenbaum, il GM dei Jets, dove si è salvato Rex Ryan e dove quindi vedremo ancora Sanchez a lanciare. Oddio…lanciare…

E’ saltato il GM dei Jaguars Smith, e tutti ci stiamo a domandare “chi cazzo era questo Smith?”

E’ saltato Galey ai Bills, e si sentono da qui le grida di gioia di CJ Spiller.

Non è saltato ancora nessuno a San Diego, e c’è qualcuno in Italia che è sul piede di partenza per recarsi proprio lì in California per far saltare lui tutti!

EDIT: in corso di scrittura è arrivata la tanto attesa notizia ed il personaggio in questione è sceso dall’aereo in partenza. Ora però pare sia stato visto ubriaco nei pressi del Duomo…

Sono saltati anche GM e HC (Whisenhunt) in Arizona, non è saltato il QB semplicemente perché non ne hanno uno…

Adrian Peterson a 9 yard dalla leggenda

Adrian Peterson a 9 yard dalla leggenda

Andare oltre le 5000 yard lanciate in un anno è ormai cosa normale. Guardando però che di questi QB non c’è andato nessuno ai playoff fa capire che non sempre il modo più facile per vincere e far viaggiare la palla per aria.

Calvin Johnson ha sfiorato le 2000 yard su ricezione, e coach Madden sotto sotto se la ride un po’.

Adrian Peterson è arrivato a sole 9 yard dal record di Dickerson, ma il record sarebbe stato solo la ciliegina sulla torta di una stagione magnifica, in cui ha guidato, anzi trascinato, i Vikings ai playoff e dimostrato che su corsa si può ancora fare la differenza nell’NFL.

Il record di Strahan è ancora salvo, e quindi purtroppo dovremo vedere ancora il suo “sorriso”.

I Saints hanno raggiunto un altro obiettivo nel loro Bounty Program: peggiore difesa della storia dell’NFL! Oh wait…non era la peggiore, era la migliore che doveva diventare…

Andrew Luck: playoff! Robert Griffin III: playoff! Russell Wilson: playoff! Per “fortuna” che ci sono sempre Dolphins e Browns a ricordarci che la vita dei rookie QB in NFL è difficile!

Ricordate il Monday Night tra Seahawks e Packers? Il “Fail Mary”? L'”Immaculate interception”? Per Seattle non ha contato niente, per i Packers ha significato perdere il 2° seed e quindi turno di riposo e divisional in casa.

A me Schaub non è mai piaciuto, non piace e non credo piacerà mai, ma non è solo colpa sua se i Texans sembrano in netta picchiata.

Tony Romo ha fatto una stagione spettacolosa, i Cowboys sono arrivati ad un passo dai playoff con una difesa improvvisata e una squadra piena d’infortunati, ma quello che nella mente di molti rimarrà sarà solo il fatto che lui ha “fallito” di nuovo. In confronto a lui Calimero sembra Gastone….

I Denver Broncos al seed numero 1 in AFC fanno scalpore se ripensiamo ai dubbi che quasi tutti avevano quando Manning preferì loro ai 49ers. Come spesso…ha avuto ragione lui!

In settimana sono arrivate le convocazioni per il Pro Bowl (partita che presa a se stante ha poco senso), ma a chi dice che non servono a nulla (le convocazioni, non la partita) direi di ricordarsene quando per parlare dell’ammissione di qualcuno nella Hall of Fame si dice che è andato a tot Pro Bowl o quando qualcuno chiede un rinnovo contrattuale sulla base di quante convocazioni ha ricevuto.

Categorie: NFL, Pillole | Tag: , , , , , , , , | 3 commenti

Navigazione articolo

3 pensieri su “NFL in pillole (30-12-2012)

  1. Strahan comunque ha venduto l’anima al diavolo…non si spiega altrimenti.

    Hai fatto bene a sottolineare quello che si diceva (dicevo anche io) sulla scelta di Peyton la primavera scorsa: quello che c’ha messo lui ce lo potevamo aspettare, ma evidentemente la base era più solida di quanto potessimo pensare,

    Su Houston al di là delle prestazioni non all’altezza di Schaub (da quel che dicono), leggevo che Wade Phillips ha spesso avuto questo andamento nelle seconde parti di stagione nelle squadre in cui ha allenato/”coordinato la difesa” e per il poco che ho visto la sensazione è che difensivamente siano meno soldi di quanto ci si poteva aspettare (almeno di quanto io mi potessi aspettare)

    Su Romo non dico nulla, perché tifo Cowboys 🙂 (e di Zeman non posso parlare perché tifo Juve, di Romo non posso parlare perché tifo Dallas….ecchecazzo…quindi non posso parlare, bene!!)

    Sul “black monday”: Philadelphia, San Diego, Chicago…oltre alle solite “piccole/in perenne ricostruzione”, mi pare che avere questi 3 team un po’ più “altisonanti” renderà interessante vedere come si muoveranno le pedine dei coaching staff nelle prossime 2 3 settimane, mentre ci godiamo i playoff.

  2. PS. visto che non posso parlare di Romo….nella gara di Domenica è venuta fuori l’incapacità di aggiustamenti, soprattutto offensivi, di questo coaching staff. :paper: Hanno blitzato il 90% degli snap o poco meno, abbiamo provato 2 al massimo 3 screen (mai riusciti…intercetto definitivo compreso) e non abbiamo mai punito il profondo, ammucchiando gente in pass protection e giocandoci l’uno vs uno di 2 3 ricevitori…con il centro del campo privo spesso di safety…. FireGarrett

  3. zerokanada

    Non è saltato ancora nessuno a San Diego, e c’è qualcuno in Italia che è sul piede di partenza per recarsi proprio lì in California per far saltare lui tutti!

    EDIT: in corso di scrittura è arrivata la tanto attesa notizia ed il personaggio in questione è sceso dall’aereo in partenza. Ora però pare sia stato visto ubriaco nei pressi del Duomo

    AHAHAHAHAHAHA.
    grande perla Angy ! penso di conoscerlo sto personaggio :P.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: