Archivi del mese: giugno 2013

Jacksonville Jaguars – It was a nice paid vacation to Florida

Ci sono troppi "bravi" in giro per la NFL

Ci sono troppi “bravi” in giro per la NFL

Lo so che in molti si aspettavano da me di continuare il percorso attraverso alla NFC East, magari vogliosi di leggere le mie parole su Elisha e compagni, ma ho avuto forte pressioni da parte della fanbase dei Jaguars e così saranno loro i protagonisti del focus odierno attraverso la NFL. Partiamo da chi non c’è: Tim Tebow – Jacksonville è un matrimonio che non s’ha da fare, c’hanno provato (??) addirittura in AFL, ma niente.

E dire che poteva essere il momento adatto, domanda e richiesta sembravano coincidere, ma così non è stato, peccato! Sarebbe stata una “bella” storia, se non dal punto di vista footballistico, almeno da quello mediatico, perché a guardare il reparto di QB attualmente a roster non c’è interesse né in un verso, né nell’altro.

Invece ci sono un metrosexual (Blaine Gabbert), un talismano al contrario (Chad Henne), un chicazz’è (Matt Scott) e due fratelli d’arte, seppure il secondo di arte diversa (Jordan Rodgers e Mike Kafka). Continua a leggere

Annunci
Categorie: NFL, Team by team preview 2013 | Tag: , , , , , , , , | 5 commenti

Tour de France: CENTO

C’eravamo tanto amati durante il Giro d’Italia, perché Vincenzo Nibali ha finalmente mostrato dei numeri che in un ciclista italiano non si vedevano da un -bel- po’ e perché anche se non ha vinto nemmeno una tappa Carlos Betancur è entrato nei cuori di tutti voi. Non negate, perché lo so che è così.

Università e Playoff NBA (il primo amore non si può scordar, e citiamo pure la Carrà) mi hanno tenuto lontano da queste pagine. Consapevolissimo che questa cosa sia dispiaciuta molto più a me che a voi, è bene tornare a parlare di quello sport su due ruote, che inutilmente Innominabili vari cercano di distruggere con le loro cagate. Continua a leggere

Categorie: Ciclismo | Tag: , , , , , , , , | 3 commenti

Buffalo Bills – Nuovo corso per tornare ai playoff

Buffalo Bills, attori non protagonisti

Buffalo Bills, attori non protagonisti

Dal 1999, da quel maledetto Music City Miracle contro i Titans, ormai diventata una maledizione per tutti i fans, tutte le squadre NFL hanno partecipato ad almeno una postseason.

Tutte tranne i Buffalo Bills.

Dopo l’ennesima annata conclusa con record negativo e l’ultimo posto nella AFC East, nonostante l’entusiasmo e le speranze dettate dall’arrivo di Mario Williams in offseason, a Buffalo si è deciso per un restyling completo, ancora una volta, e provare a fare quello che non si è riuscito a fare in quasi 15 anni: essere presenti a gennaio, in campo. Continua a leggere

Categorie: NFL, Team by team preview 2013 | Tag: , , , , , , , | 6 commenti

Al di là di Hernandez

Ma si può essere così....

Ma si può essere così….

A leggere le “evidence” della situazione “Hernandez” viene da vomitare, descrivono uno scenario molto simile ad una esecuzione che invade la nostra coscienza sportiva e ci catapulta violentemente in un ambito con cui non siamo e non vogliamo essere per nulla familiari. Non possiamo capire appieno la cultura che produce (anche) queste barbarie e farlo filtrando il tutto con la nostra (di cultura) spesso produce risultati demagogici e di poco valore reale. Di certo un uomo senza pistola preso da un raptus può tirare un pugno, un uomo con la pistola preso da un raptus può tirare un colpo, entrambe le cose possono avere conseguenze irrimediabili, ma la differenza è sostanziale. L’aspetto ancora più agghiacciante è che qui non sembra nemmeno un raptus, bensì una spedizione premeditata ed è quasi surreale che a fornire i dati principali per descrivere quanto accaduto tra la 21 e le 4 della sera dell’omicidio siano proprio le telecamere (14) che Hernandez aveva fatto installare per garantirsi un po’ di protezione e sicurezza, a livello concettuale siamo ai livelli di Plaxico Burress che si spara da solo, anche se qui è tutto più amplificato e grave. Ma evitiamo di sostituirci alla giustizia americana, lasciamo che faccia il suo corso, poi ognuno tirerà le proprie somme. Continua a leggere

Categorie: NFL | Tag: , , , , , , | 10 commenti

Philadelphia Eagles – Buttarsi in acqua per imparare a nuotare

"Sì, se posso firmo anche te..."

“Sì, se posso firmo anche te…”

A Philadelphia hanno cambiato tutto sul serio (non come a Dallas: la disastrosa campagna del 2012 ha portato la fine dell’era Andy Reid, secondo alcuni (ingrati?) tifosi addirittura con qualche anno di ritardo. Reid ha portato gli Eagles a fasti che la città dell’amore eterno non aveva praticamente mai vissuto, ma probabilmente in queste ultime stagioni aveva perso un po’ il polso della situazione, tra deliri di onnipotenza (la nomina di Juan Castillo defensive coordinator su tutti, lui che aveva ben lavorato in attacco, per lo più con la linea) e scelte coraggiose, ma che non hanno pagato dividendi (sì sto alludendo a Michael Vick, ma anche, in generale, ad una tattica in free agency più da all in pokeristico che da progettazione da football). Continua a leggere

Categorie: NFL, Team by team preview 2013 | Tag: , , , , , , , | 3 commenti

Dove eravamo rimasti?

E’ da un  po’, causa poco tempo dovuto al lavoro e problemi vari, che non scrivo un articolo sul blog. E ovviamente in questo lasso di tempo nel mondo dei motori è successo un po’ di tutto. Quindi ho deciso di scrivere un articolo riassuntivo sulle ultime settimane motoristiche. Prima di parlare di F1 e Moto Gp però, partiamo dal recente.

Mr Le Mans: con questa sono 9

Mr Le Mans: con questa sono 9

Domenica 23/6, ore 15:00. Allo scoccare della 24esima ora di gara il danese Tom Kristensen, a bordo dell’Audi R18 e-tron Quattro n°2, passa sotto la bandiera a scacchi sul rettilineo di Le Mans vincendo per la nona volta (su 17 partecipazioni) la gara Endurance più prestigiosa del mondo. Per l’Audi si tratta del 12esimo successo su 15 partecipazioni. Continua a leggere

Categorie: Motori | Tag: , , , , , , , , , , , , , , , | 2 commenti

Wimbledon Story

Ho sempre considerato Wimbledon lo Slam con la S maiuscola, non so bene da dove nasca questa sorta di devozione verso il torneo. Forse è perché da bambino stavo sul divano accanto a mio padre a seguire i match del suo idolo Boris Becker prima e Pete Sampras poi, oppure perché ero sempre stato abituato a vedere i campi con la terra o il cemento e vedere dei campi in erba mi colpì in maniera particolare, o forse perché mi faceva strano vedere tutti i giocatori vestiti completamente di bianco. Magari è un mix di tutti questi fattori, o più semplicemente non c’è una risposta, sta di fatto che ogni anno dal terzo lunedì di giugno per me inizia la magia.

Così per prepararci al meglio al torneo ormai alle porte, ho scelto sette momenti che hanno fatto la storia di Wimbledon. Perché 7, beh perché è il numero che più di ogni altro rappresenta questo torneo, chiedere a Sampras e Federer per conferma. Continua a leggere

Categorie: Amarcord, Tennis | Tag: , , , , , , , , , , | 4 commenti

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.