Archivi del mese: aprile 2014

Real Madrid-Bayern Monaco. La vera finale?

Tutti gli appassionati sportivi si aspettavano che a Lisbona, in finale di Champions League, ci fosse la sfida tra il Real Madrid e il Bayern Monaco. Era la finale che tutti volevano, che avrebbe regalato sicuramente un seguito di TV, stampa e tifosi più alto degli ultimi anni, ma l’urna di Ginevra ha deciso che non ci sarà nessun Real-Bayern allo stadio Da Luz, ma bensì un doppio confronto all’ultimo respiro che sancirà chi andrà a sfidare la vincente di Atletico Madrid e Chelsea nel grande evento del 24 maggio.

Continua a leggere

Annunci
Categorie: Calcio | Tag: , , , , , | Lascia un commento

Atletico Madrid-Chelsea. La sfida del non possesso palla

Stasera iniziano le Semifinali della Champions League e la prima sfida, al Vicente Calderon di Madrid, vede contrapporsi l’Atletico Madrid, che grazie alla guida del generale Diego “El Cholo” Simeone, è diventata una squadra letteralmente in missione che sogna il doblete Liga-Champions, e il Chelsea che cerca di evitare a Jose Mourinho il boomerang di una delle sue più famose massime “Zeru tituli“.

La sfida nella sfida. Chi sarà Speciale?

La sfida nella sfida. Chi sarà Speciale?

Sarà una sfida molto intensa, che vivrà entrambe le partite sulla frase “Lascia il possesso della palla al tuo avversario. Continua a leggere

Categorie: Calcio | Tag: , , , , | Lascia un commento

Aria di primavera, tempo di cambiamenti in Ferrari

"Niente colomba per me quest'anno"

“Niente colomba per me quest’anno”

La notizia che potesse succedere qualcosa di importante nel modenese era nell’aria. Da Lunedì è ufficiale:  Stefano Domenicali si è dimesso (quanto spontaneamente non si sa) dal ruolo di Direttore della Gestione Sportiva della Ferrari. La causa: la crisi di risultati della casa di Maranello e il fallimentare inizio di stagione 2014. Diventato Direttore della Gestione Sportiva nel 2008, sotto la sua guida la Ferrari ha vinto un solo titolo costruttori, sfiorando in un paio di occasioni il titolo mondiale piloti (l’occasione più clamorosa con Massa nel 2008). Poco, troppo poco se si pensa che la rossa di Maranello usciva dal ciclo più vincente della storia di Formula 1 con l’era Schumacher. Continua a leggere

Categorie: Motori | Tag: , , , , , , | 1 commento

Roubaix 2014: a volte vince il ciclista, a volte vince la corsa.

La Roubaix non si può raccontare, inizi a prendere appunti a 100 km dall’arrivo e ti trovi con 20 gruppi e gruppetti, 100 cadute, 60 recuperi e non sai più da dove iniziare. La Roubaix non si può raccontare, ma basterebbero le immagini, le foto, per capirne l’essenza, che va al di là di un nome scritto su un albo d’oro: l’entrata nella foresta di Arenberg vista dall’alto, quando capisci che “foresta” non è un modo di dire; il corridore che getta la bicicletta nel fosso, contrariato per l’ennesimo problema meccanico, e prende coscienza di cosa è l’inferno. Il fango o, come oggi, la polvere, l’immancabile passaggio a livello che ti ferma mentre stai scappando o, ancor peggio, stai provando a recuperare da una foratura, quando danno e beffa si congiungono e a te non resta che imprecare. La Roubaix è tutto questo ed anche di più: fa palmares finirla, figurarsi vincerla.

Rast getta la bici, Arenberg ha vinto.

Rast getta la bici, Arenberg ha vinto.

Continua a leggere

Categorie: Ciclismo | Tag: , , , , , , | 4 commenti

Football by Dummies – S06E05

Nuova puntata del podcast dedicato alla offseason NFL, in questa uscita angyair ed azazel vi parleranno di ricevitori, running back, tifosi alcolici…in attesa del draft che si avvicina.

 

Qui la versione MP3: http://radio.playitusa.com/?p=4427

Categorie: Football by Dummies | Lascia un commento

Djokovic 2011 2.0?

Sia chiaro è solo una provocazione, ma un Djokovic come quello visto domenica non si vedeva da parecchio tempo; a dir la verità anche un Nadal così passivo e inerme di fronte allo strapotere del serbo non si vedeva da parecchio.
Forse proprio da quel 2011 dove Nole vinse tutti e sei gli scontri diretti contro Rafa (oltretutto in finale) chiudendo l’anno con lo strabiliante record di 70-6.

La partita è stata in equilibrio per pochi games, fino a quando Nole, con un parziale di 17 punti a 2, ha dato un’accelerata all’incontro portandosi a casa il primo set e strappando subito il servizio a Nadal a inizio secondo.
Rafa ha giocato in maniera troppo passiva, lasciando l’iniziativa a Nole per tutto il match, facendolo sembrare quasi un giocatore iper offensivo.
Quando Nadal sembrava aver trovato, a livello tattico, delle armi per arginare il serbo è tornato a fare i conti con le difficoltà patite tre anni or sono. Continua a leggere

Categorie: Tennis, Uncategorized | Tag: , , , , , , , , , , , , | 2 commenti

Blog su WordPress.com.