Archivi del mese: giugno 2014

A forza di schiaffi

L'albero e i frutti

L’albero e i frutti

Uno schiaffo non era bastato, seppur violento come quello arrivato 4 anni fa in Sudafrica, alcuni avevano iniziato ad intuire che le radici erano marce, che l’albero non produceva più frutti, ma in fondo, i più superficiali pensavano bastasse cambiare ct, far partire l’operazione simpatia (ve la ricordate sì?! Link1, link2), alla fine “ehi, noi siamo l’Italia, abbiamo pur vinto 4 Mondiali”. Il problema grave in tutto questo sta nel fatto che questi discorsi non li faceva solo l’italiano medio (il che sarebbe stato anche di poco conto), ma che fossero, tutto sommato, i pensieri anche di coloro che in questi anni hanno seduto ai vertici del calcio italiano, personaggi (sempre gli stessi eh…) che nel frattempo hanno continuato a mangiare dall’albero marcio, fino a quando si sono visti costretti a vomitare le proprie dimissioni, pur sottolineando che non sentono “alcuna particolare responsabilità per i risultati acquisiti” (cito testuale).

No, uno schiaffo non era bastato, perché nel mentre era arrivata la caramella dell’Europeo, in cui avevamo potuto continuare a pensare che, però, non siamo così male, un Europeo in cui avevamo dovuto “ringraziare” la Spagna per averci permesso di passare il girone all’ultima partita, ringraziamenti poi tornati indietro viste le sculacciate che ci avevano dato nella finale, ed un Europeo in cui, bisogna ammetterlo, avevamo visto una buona Italia tra quarti e semifinali, trascinati anche da un Balotelli che ci aveva fatto sognare. O che ci aveva illuso. Continua a leggere

Annunci
Categorie: Calcio | Tag: , , , , , , | 1 commento

Football by Dummies – S06E09

Continua incessante l’emozionante offseason NFL….ma non possiamo mollare proprio ora che siamo a metà strada. Il contratto di Kaepernick, l’infortunio di Sean Lee, il numero di Whitehurst e i delfini di Boyd….buon ascoltovisione con Angyair ed azazel.

 

 

Qui la versione MP3 scaricabile legalmente

Categorie: Football by Dummies | Tag: , , , , , | Lascia un commento

E adesso cosa succederà ai Thunder?

Abbiamo letto anche questo

Abbiamo letto anche questo

Nel corso di questi playoff, gli Oklahoma City Thunder hanno vissuto diversi momenti in cui il cammino davanti a loro sembrava farsi estremamente complicato: ma ogni volta, la prestazione giusta al momento giusto e la necessaria dose di fortuna hanno sempre riportato la loro stagione sui binari giusti. Ci sto girando intorno, ma la parola che non vorrei usare è “destino”: sembrava l’anno dei Thunder, nonostante tutto. Nonostante la guerra con i Memphis Grizzlies, con tutti quegli overtime, i giochi da 4 punti, e il titolo “Mr. Unreliable” dell’Oklahoman a stuzzicare Kevin Durant. Nonostante il fattore campo perso in Gara 1 coi Clippers e l’essersi fatti sfuggire un grande vantaggio in Gara 5. Nonostante l’infortunio di Serge Ibaka, inizialmente considerato fuori per tutto l’arco dei playoff e poi miracolosamente in campo per Gara 3 con gli Spurs. Eppure nemmeno il ritorno di Ibaka è bastato: con la sconfitta casalinga per 112-105, gli Spurs hanno sconfitto i Thunder in 6 gare, e Oklahoma City è fuori dai playoff. Continua a leggere

Categorie: Basket | Tag: , , , , , , , | 2 commenti

Irlanda, Australia, Colombia, Italia: il Giro 2014

Il più forte

Il più forte tra i colombiani, quindi il più forte di tutti

Per raccontarvi la 97esima edizione del Giro d’Italia partiamo autocitandoci: poco più di un anno fa, grazie all’intuizione di Carmine, v’avevamo raccontato di una interessante evoluzione di una scuola di ciclismo, quella colombiana. Partiamo da lì per descrivervi quello che è stato a tutti gli effetti un giro dominato da loro, con 10 maglie rosa (4 Uran, 6 Quintana), primo e secondo posto nella generale con gli stessi Quintana e Uran, miglior scalatore nella classifica dei gran premi della montagna con Arredondo che è riuscito a vincere anche una delle tappe più belle, quella con l’arrivo a Rifugio Panarotta, oltre che essere costantemente in fuga, piazzamenti e attacchi con Duarte, Pantano, Chalapud, Sebastian Henao (cugino del sospeso Sergio) e altri che ci dimentichiamo: erano ovunque e hanno esaltato questa corsa. Continua a leggere

Categorie: Ciclismo | Tag: , , , , , , , , , , , | 3 commenti

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.