Archivio dell'autore: Teo

La Juve di Allegri e il Barça di Luis Enrique

Massimiliano Allegri e Luis Enrique sono gli allenatori delle due squadre che il 6 giugno a Berlino prossimo si contenderanno il massimo trofeo europeo, che potrebbe chiudere per uno o per l’altro la tripletta o triplete di trofei con il titolo del campionato e della coppa nazionale.

Due allenatori che non molto tempo fa erano decisamente lontani dal pensiero di poter sedere sulle panchine di Juventus e Barcellona nella finale di Champions League.

Allegri vs Luis Enrique per la Champions. Chi l’avrebbe mai immaginato?

Luis Enrique è stato letteralmente sbeffeggiato dai tifosi romanisti nella sua alquanto deludente stagione sulla panchina della Roma, che non gli hanno perdonato quasi nulla, a partire dagli scarsi risultati, dal gioco promesso ma mai realmente mantenuto e dalle diatribe con il vero capo di Roma, Francesco Totti.

Era arrivato come un possibile nuovo Guardiola, se n’è andato dopo solo un anno lasciando pochi ricordi e molte polemiche. Dopo un anno di pausa ha accettato la panchina del Celta Vigo per tornare in Spagna, ed ha ritrovato improvvisamente la via smarrita in Italia, raggiungendo una tranquilla salvezza che gli ha aperto le porte del club per lui più importante, il Barcellona.

Allegri era partito nell’estate della scorsa stagione come tecnico esautorato dal Milan, nonostante la qualificazione in Champions acciuffata all’ultima giornata.

Berlusconi non voleva più quel livornese (ve le ricordate l’esonero e la smentita? ndr) che gli aveva portato il diciottesimo scudetto, ma che aveva un gioco poco spettacolare, decisamente non gradito al Cavaliere. Era stato Galliani a convincere il proprio presidente a non mandar via il tecnico in estate, promettendo un’inversione di tendenza, ma quel aut-aut aveva di fatto chiuso mentalmente la carriera rossonera di Allegri, che nel girone d’andata aveva fatto solamente 22 punti e a gennaio era stato esonerato, cedendo il posto all’odiato Seedorf. Continua a leggere

Categorie: Calcio | Tag: , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Oggi Real Madrid – Juventus: Pogba? Ramos? Tevez e Cristiano!

Tutte le Champions portano a Madrid

Tutte le Champions portano a Madrid

Dodici anni son passati dall’ultima semifinale in Champions League della Juventus, ma dodici sono anche gli anni dall’ultima Finale, e dodici sono infine gli anni da quel famoso doppio confronto Juve-Real Madrid, terminato con il trionfo dei bianconeri, sfavoriti alla vigilia come in questa edizione, ma capaci di ribaltare il pronostico e volare a Manchester per la sfida tutta italiana contro il Milan.

In quella semifinale del 2003, la Juventus perse la partita d’andata al Bernabeu per 2-1, per poi vincere nettamente il ritorno a Torino, mentre questa volta la partita d’andata a Torino ha visto la squadra di Allegri battere il grande Real proprio per 2-1 e stasera cercare di gestire il vantaggio per approdare alla sua ottava finale della massima competizione continentale. Continua a leggere

Categorie: Calcio | Tag: , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Guardiola, L’Allianz Arena e il tridente più forte della storia

20150511_gardiola.jpg.pagespeed.ce.1vckxturN-

Se sei il Bayern Monaco e stai perdendo 2-0 al Camp Nou, trafitto da un fantastico uno-due del più forte giocatore del mondo, dopo che sei riuscito a stento a tenere il pareggio, non puoi regalare il 3-0 al 93’ in contropiede con un difensore nella tua metà campo difensiva.

Il goal di Neymar potrebbe essere la tomba sportiva di Pep Guardiola come allenatore del Bayern Monaco e addensare nuvole piuttosto minacciose sulla recente gestione europea del tecnico catalano.

Per analizzare il pre partita della gara di ritorno di stasera all’Allianz Arena ci buttiamo sulle tante amate statistiche, che ultimamente hanno un’importanza sempre maggiore nel calcio di alto livello. Continua a leggere

Categorie: Calcio | Tag: , , , , , , , | Lascia un commento

La notte magica della Juve e Guardiola che torna a casa.

Siamo reduci dalla grande notte della Juventus, che nell’andata della prima semifinale ha battuto il grande Real Madrid, con una partita carica di voglia di dimostrare di essere con pieno merito tra le quattro grandi d’Europa e in grado di conquistare il pass per la Finale di Berlino.

Capolavoro juventino, ma soprattutto capolavoro di Massimiliano Allegri, tanto criticato e snobbato dal popolo juventino al suo arrivo quest’estate dopo il clamoroso addio di Conte (così era stato accolto su queste pagine, ndr), tanto osannato dopo la splendida serata di ieri, dove ha di fatto messo sotto scacco un maestro come Carlo Ancelotti e dimostrato che nelle partite secche europee può tenere testa a tutti.

Con 5 euro ho vinto la partita d’andata…

La scelta di un outsider come Sturaro al posto di Pereyra sembrava troppo azzardata, e invece l’ex genoano ha esaltato la folla disputando una partita di piena garra, salvando di fatto la qualificazione con quella minima deviazione sul colpo di testa di James, che avrebbe dato il 2-1 al Real e spento le speranze juventine.

Quella traversa, successiva di pochi minuti al pareggio di Cristiano Ronaldo, è l’apice dell’unico quarto d’ora in cui i campioni uscenti hanno sovrastato la Juve, zittendo la folla esaltata dal goal di Morata arrivato a chiudere un’azione da manuale del calcio, costruita con un’infinita trama di passaggi.

Per il resto le scelte di Allegri hanno pagato, mentre quelle di Ancelotti hanno deluso.

Continua a leggere

Categorie: Calcio | Tag: , , , , , , , , , , , | 5 commenti

Il tavolo da 100 euro – Semifinali di Champions: Juventus vs Real Madrid

Come trasformare 10 euro in una banconota da 100

Come trasformare 10 euro in una banconota da 100

Il famoso tavolo da 100 Euro è apparecchiato.

Antonio Conte nella sua conferenza stampa prima dell’addio alla Juventus ha coniato una frase, che è rimasta scolpita nei pensieri di quasi tutto il mondo juventino, quasi a diventare un mantra sul quale costruire l’intera stagione.

L’ex allenatore dei bianconeri aveva accusato la dirigenza di non permettergli di avere una squadra che potesse sedere al tavolo di lusso delle grandi d’Europa, anticipando le sue dimissioni che sarebbero arrivati nei giorni successivi.

La dirigenza, spiazzata dalla decisione, aveva virato sull’usato sicuro di Allegri, sperando di non buttare all’aria tutto quello che aveva costruito negli ultimi tre anni.

Stasera allo Juventus Stadium quella dirigenza potrà vedere la propria creatura affrontare il Real Madrid nell’andata della prima semifinale di Champions League, a pochi giorni dalla festa del quarto scudetto consecutivo conquistato con una cavalcata trionfale.

Continua a leggere

Categorie: Calcio | Tag: , , , , , , , , , , , , | 2 commenti

Quarti di Champions League – Parte II

Road to Berlin

Road to Berlin

Dopo le prime partite di ieri sera, chiuse come da pronostico in modo molto equilibrato, spazio alle altre due che chiuderanno l’andata dei quarti di finale di Champions League.

Anche qui siamo di fronte ad una partita sulla carta molto affascinante, come ieri era il derby di Madrid, e una inferiore a livello assoluto, ma molto intrigante per i contenuti che può creare, come dimostrato da Juventus-Monaco.

PSG-Barcellona è sicuramente il match più affascinante e spettacolare di questi quarti di finale, perché vede di fronte due squadre che hanno mostrato probabilmente il miglior calcio in questa Champions League, venendo fuori in maniera scintillante dai due ottavi di finale, soprattutto i francesi che hanno sotterrato le velleità di Mourinho e del Chelsea.

Le due squadre si conoscono molto bene, dato che si son già affrontate nel girone ad eliminazione, dove al Parco dei Principi ha avuto la meglio il PSG in una partita da ricordare e al Camp Nou il Barca si è vendicato prendendosi il primo posto.

Dal punto di vista dei transalpini è abbastanza semplice l’analisi del match di stasera, replicare la prima gara del girone, cercando questa volta di evitare di subire troppi goal in vista del ritorno.

Continua a leggere

Categorie: Calcio | Tag: , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Quarti di Champions League – Parte I

Entusiasmo post Borussia

Entusiasmo post Borussia

Siamo arrivati alle magnifiche otto della Champions League, che a partire da stasera daranno vita a partite sulla carta estremamente interessanti per i contenuti tecnici, tattici e di fascino calcistico.

Le prime squadre a scendere in campo per il turno d’andata sono Juventus e Monaco, che si affronteranno a Torino in un match che sembra porre i bianconeri favoriti senza forse fare troppo i conti con i monegaschi, e le due squadre finaliste della scorsa edizioni, Atletic e Real, nell’ennesima puntata del derby di Madrid che ultimamente ha creato emozioni a non finire.

Due partite che visto il modo di giocare delle squadre e i recenti precedenti potrebbero dar vita a risultati molto contenuti e decisi da una mossa individuale o da uno spunto tattico dettato dagli ottimi allenatori protagonisti.

Juventus-Monaco è il quarto di finale che l’Italia aspetta con ansia, per ritornare ad essere protagonista assoluta della Champions League e far dimenticare (almeno temporaneamente) le vicissitudini del nostro calcio, sia economiche che tecniche, puntando sulla forza dimostrato dai bianconeri nella doppia sfida contro il Borussia Dortmund, che ha galvanizzato tutto l’ambiente.

Continua a leggere

Categorie: Calcio | Tag: , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.