Atletica

L’Italia a Mosca 2013

Guarda un bo cosa ho vindo

Guarda un bo cosa ho vindo

La città di Mosca si trasforma nella capitale mondiale dell’atletica e dal 10 al 18 agosto ospiterà la 14esima edizione dei Campionati Mondiali. Un’edizione a cui ci si è avvicinati un po’ in sordina, tra assenze forzate per infortuni e squalifiche di atleti di nome per doping, così in sordina da fare arrivare in ritardo anche le presentazioni.

La FIDAL, dopo le polemiche di Londra sui convocati, ha deciso di portare stavolta tutti gli atleti qualificati. La conseguenza è un contingente corposo, con 55 atleti e quattro staffette, e un paio di ritiri all’ultimo come Bruni e Tamberi. Tanta quantità, ma sulla qualità iniziano le note dolenti. L’ultimo oro risale infatti al 2003 con Gibilisco, e praticamente con la sola Di Martino a salvare le spedizioni precedenti. Continua a leggere

Annunci
Categorie: Atletica | Tag: , , , , , | 1 commento

Mennea, un uomo di un altro tempo

19”72 il record di un altro tempo. Così aveva intitolato uno dei suoi libri Mennea e così amava riferirsi a quel risultato. Uno nove sette due, quattro cifre diventate quasi una filastrocca, un luogo comune, che per diciassette lunghissimi anni furono record mondiale. Per un’intera generazione di appassionati quel tempo è rimasto lì, immutabile, se seguivi un attimo l’atletica e pure se no sapevi che “il record mondiale dei 200 è il 19”72 di Mennea”, così fu prima dell’arrivo dei marziani sulla Terra. Un nome entrato oltre la leggenda, diventato quasi un nome comune come un personaggio da film, se ancora nel 2013 per un curioso scherzo del destino un cantautore italiano gli intitola il suo ultimo disco. Continua a leggere

Categorie: Amarcord, Atletica | Tag: , , , , , , | 1 commento

Non tutti i record sono fatti per essere battuti

Mosca...bianca

Mosca…bianca

Sono nato nel 1981 e sono cresciuto con la passione per lo sport, anzi per gli sport. L’atletica non poteva mancare nella mia faretra, da Stoccarda ’93 fino a Siviglia ’99, passando per Goteborg (iotebori, svezia, cit.), Atene ed Atlanta, ho registrato in VHS ogni finale, ho raccolto ritagli di giornale ed ho vissuto nei miti di record che arrivavano da un passato che non avevo vissuto. Ed è così che la morte di Pietro Mennea colpisce chiunque, da chi ha 50 60 anni a chi ne ha 20, le sue gesta ci raccontano di un mito sportivo che va al di là del tempo, una mosca bianca e le parole mosca e bianca assumono dei connotati ulteriori oltre che al semplice modo di dire. Continua a leggere

Categorie: Amarcord, Atletica | Tag: , , , , , , | Lascia un commento

Blog su WordPress.com.