NFL

Simposio al convento – Spunti dal draft NFL

Rilanciamo ed allarghiamo (con la new entry di Daniel “ride” Molinari) l’idea che aveva portato a discutere le prime mosse della free agency di quest’anno dando un rapido sguardo a quelli che sono gli argomenti più caldi derivanti dal draft andato in scena non più di una settimana fa.

Iniziamo dal primo giro: quale scelta trovate più intrigante e quella che vi ha convinto meno? E perché?

Rocky (@FedeTri86): Due scelte su tutte, che per motivi diversi mi sono piaciute più di altre. I New York Jets si sono visti “cadere addosso” alla scelta numero 6 quello che per diversi scout era considerato come il miglior prospetto in assoluto, Leonard Williams. Se ne sono altamente fregati dei loro need (la linea difensiva, sulla carta, non aveva certo bisogno di un’ulteriore prima scelta) ed hanno, giustamente a mio avviso, scelto il miglior giocatore disponibile. L’altra scelta che mi ha sorpreso in positivo è stata l’ultima, quella di Malcom Brown ai New England Patriots. In questo caso i Pats hanno coperto un need impellente (vista la dipartita di Vince Wilfork) con un giocatore che nessuno dava fuori dalle prime 20 scelte. Non mi sento invece di criticare particolarmente nessuna delle scelte di primo giro, forse l’unica che mi ha fatto storcere il naso è stata quella dei Carolina Panthers, che hanno scelto Shaq Thompson alla 25. Credo lo avrebbero potuto trovare anche ad inizio del secondo giro, l’ideale sarebbe stato fare trade down ed accumulare ulteriori scelte.

Una scelta che farà rizzare i capelli...ai QB altrui

Una scelta che farà rizzare i capelli…ai QB altrui

aza (@azazel81): Che si scelga per talento piace molto anche a me, per questo voglio nominare la scelta dei Falcons, ovvero Vic Beasley. Atlanta sono anni che è alla disperata ricerca di un pass rusher dominante, forse su Beasley dovranno lavorare un po’ sul peso e sulla tecnica, ma il pezzo grezzo su cui plasmare il giocatore è di primissima qualità. Sono pronto a giocarmi 10 euro su una carriera migliore rispetto a quella della terza scelta assoluta dei Jaguars, Dante Fowler Jr. Per il resto non ho capito molto la scelta dei Colts al primo giro, con Dorsett. E’ pur vero che TY Hilton andrà in scadenza nel 2016 e i Colts hanno talmente tanti giocatori di talento da rinnovare che è meglio premunirsi su più tavoli (il WR da Miami peraltro gli assomiglia molto), ma oltre a sembrare un giocatore un po’ monodimensionale, ha mostrato poco altro al college. Continua a leggere

Annunci
Categorie: NFL | Tag: , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Maledetti Titans

Topolino è ancora nelle board di mezza NFL

Topolino è ancora nelle board di mezza NFL

Togliamoci subito il dente: la scelta di Tennessee di Mariota è stata quanto più di anticlimax ci saremmo potuti aspettare. Prima del draft volevano salire tutti e di contro tutti tra le prime 6 7 scelte volevano scendere, pare che Philadelphia, scoperto che i Titans non volessero uscire dalle prime 15, abbiano addirittura provato a salire alla prima assoluta, ricevendo una pernacchia dai Bucs.

Assumendo per veri i rumors che giravano sulla controparte offerta dagli Eagles io mi sarei sorpreso enormemente del contrario, le voci parlano di: due primi giri, un terzo ed un manipolo di giocatori (il DL Fletcher Cox, il LB Mychal Kendricks e il CB Brandon Boykin), per me poca roba. Innanzitutto dei due primi giri, uno ovviamente era la 20esima scelta di quest’anno e rappresentava quindi il downgrade da dover pareggiare; l’altro era il primo giro 2016 che verosimilmente non sarebbe stato all’interno delle prime 16, ma molto simile a quello di quest’anno, se non peggio; il terzo giro faceva massa ma non spostava di tanto, mentre sui 3 giocatori, nonostante siano tre buoni giocatori, non penso siano all’interno dei top5 del ruolo in nessuno dei casi, il tutto per non scegliere alla seconda assoluta. Secondo me non erano nemmeno vicini dal far vacillare i Titans. Continua a leggere

Categorie: NFL | Tag: , , , , , , , , , , | 7 commenti

Mock Draft NFL 2015

Auditorium Theatre, Chicago: il palcoscenico del draft 2015

Auditorium Theatre, Chicago: il palcoscenico del draft 2015

Ci siamo lasciati la Free Agency alle spalle, i calendari sono stati annunciati e le squadre stanno cominciando a tornare ad allenarsi attraverso i primi voluntary workout. Ma l’evento principe della off season NFL è dietro l’angolo, giovedì 30 aprile sarà infatti tempo di NFL Draft. Quello che per molti appassionati è considerato un po’ come la mattina di Natale. Per la prima volta dal 1965 l’evento non si svolgerà a New York, bensì a Chicago, all’interno dell’Auditorium Theatre.

In questo mock farò le mie previsioni per le 32 scelte del primo giro; ma prima di cominciare con il primo nome che salirà sul palco, una piccola annotazione: non farò nessuna previsione di trade, nel caso in cui ce ne fosse bisogno farò una menzione di un possibile scambio all’interno del commento della scelta.

Bando alle ciance, il commissioner si sta affacciando al podio, partiamo! Continua a leggere

Categorie: NFL | Tag: , , , , , , | 3 commenti

Simposio al convento – L’inizio della free agency NFL

Welcome to the Chip World

Welcome to the Chip World

Questa offseason NFL sta mescolando in particolar modo le forze in campo, non pochi sono gli argomenti meritevoli di approfondimento già in questa prima settimana di free agency: Francesco Ciavattini (azazel), Federico Triulzi (rocky) ed Angelo Pellegrino (angyair) cercano di venirne a capo, discutendo quelli più interessanti, consci del fatto che da qui a poche ore gli scenari potrebbero ulteriormente cambiare, “costringendoli” ed altre domande ed a differenti risposte.

– Eagles, Kelly: too much, too soon?

-aza: Non è facile capire al momento dove sta andando Kelly, di sicuro ha azzerato il potenziale offensivo che non derivava dalle sue scelte. Ne ha fatto le spese anche Foles, s’è però trovato con una tela praticamente bianca ma con tanti colori (milioni a disposizione) per riempirla. Nonostante un balletto quanto meno divertente, alla fine ha raggiunto quello che voleva nella posizione di RB e forse ancora di più: Mathews, Murray, Sproles e Polk (è lui quello di troppo?) è una quantità di talento che non si vedeva dai tempi di DeAngelo Williams e Jonathan Stewart. Stando anche alla disponibilità ha puntato al miglior CB e alla migliore S, per il primo non ha considerato Revis, liberatosi appena dopo ed ha investito forse troppi soldi su Maxwell e in safety Devin McCourty era il target principale, ma è sfuggito essendo stato lautamente pagato per restare ai Patriots. Giudicare ora è un po’ troppo presto, anche perché Chip ha ancora qualche colpo in canna e il roster nonostante le grandi mosse fatte presenta ancora inevitabili buchi. Quando inizierà il training camp a luglio però sarà interessante andare a confrontare i due roster pre e post offseason 2015. Continua a leggere

Categorie: NFL | Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | 1 commento

Kiko Alonso per LeSean McCoy, ragioniamoci su

I protagonisti

I protagonisti

Dopo un po’ di ore e dopo aver letto qua e là, la sensazione è che aver scambiato LeSean McCoy per Kiko Alonso sia davvero una win-win situation per entrambe le squadre, almeno sulla carta, almeno considerando tutti i possibili scenari futuri, i ruoli che i due giocatori ricoprono, la situazione delle squadre che se li sono scambiati, il diverso peso economico e tattico. L’obiettivo è quello di fare ordine in questo scambio cercando di non perdersi per strada nessun elemento, sia a favore che contrario alle due squadre.

I Bills hanno ceduto un giocatore che ha fatto molto bene al primo anno, tenderei a non considerare in valore assoluto il numero dei tackle messi a segno sia perché a Buffalo più di una volta sono stati beccati a dare statistiche difensive anche a gente che passava di lì quasi come gli anziani che controllano i lavori, sia perché non ho mai capito a pieno il nesso “tanti tackle = gran difensore”, i tackle dipende da dove li fai e come li fai, mi pare quasi come prendere il numero dei rimbalzi per definire un gran difensore nel basket. Ad ogni modo Alonso ha avuto un ottimo primo anno, determinante nelle giocate e poi è stato sfortunato a rompersi il classico ACL e a dover saltare tutto il suo secondo anno. Buffalo è stata molto brava nella stagione 2014 comunque ad avere una delle migliori difese della NFL nonostante l’assenza del suo giocatore cardine, ha fatto di necessità virtù, mettendo in mostra giocatori sicuramente meno talentuosi di Alonso (Nigel Bradham e Preston Brown su tutti), ma comunque a loro modo efficaci. Continua a leggere

Categorie: NFL | Tag: , , , , , , | 1 commento

The play call

Giochiamo a chi rischia di più?

Giochiamo a chi rischia di più?

“Take me through it” diceva Erin Andrews un anno e qualche settimana fa alla fine del Championship NFC che aveva definitivamente messo sulla mappa della NFL i Seattle Seahawks, una domanda, una richiesta, che sostanzialmente non vuol dire nulla, solo “raccontami un po’ quest’ultima azione” e Sherman ce la raccontò, sappiamo tutti come. Quest’anno la Andrews (Fox) non c’era e nessuno è andato a caldo da Belichick o da Carroll a chiedergli di “farsi portare attraverso”, ma c’è stato un sorry head coach (od offensive coordinator) questa volta? Continua a leggere

Categorie: NFL | Tag: , , , , , , , | 6 commenti

Super Bowl Prediction

Tramonto spettacolare

Tramonto spettacolare

Eccoci finalmente alla vigilia di quell’evento talmente globale che probabilmente anche il vostro barista, che di solito non va oltre la citazione di Chirico, lunedì mattina mentre vi allunga il solito caffè vi dirà “Hai visto ? Il marito della Bundchen ha vinto il Superball”, sì perché nella sua testa si scrive così… E’ la settimana del Super Bowl baby, una settimana in cui per una volta non ti senti solo ed emarginato, unico amante di uno sport che attorno a te non molti conoscono e frequentano, ma che per almeno questa settimana vedrai citato sui giornali e citato dalle radio. Certo probabilmente nessuno ti parlerà di schemi o statistiche, generalmente ci si limita ad elencare i prezzi per ogni secondo di spot, qualcuno parlerà di Katy Perry, i più informati, come il tuo barista, saprà che Tom Brady è il marito della Bundchen…e tu vorresti tornare a sentirti solo ed emarginato… Perché tu sai il valore di un Super Bowl, e se te lo sei dimenticato ti invito ad andartelo a rileggere in questo mio articolo di un paio di anni fa.

Continua a leggere

Categorie: NFL | Tag: , , , , , , , , , | Lascia un commento

Blog su WordPress.com.