Articoli con tag: Giro

Pillole di Giro – La prima settimana

La prima settimana

La prima settimana

Dopo 9 giorni di gara finalmente il gruppo tira il fiato: non è stata la solita prima settimana di un grande giro.

Pochissime tappe banali, anche quelle con arrivo in volata comunque presentavano cavilli interessanti ai quali spesso i corridori si sono appigliati per movimentarla un po’.

Quattro volte è arrivata la fuga, altrettante (ma non le stesse) le volte che hanno vinto gli italiani.

Paradossalmente le tappe più lineari sono state le due con arrivo in salita, ma anche lì non è mancato il divertimento: sull’Abetone, per esempio, l’Astana tirava, Contador attaccava. Non ci sono stati praticamente distacchi tra i 3 favoriti (il secondo guadagnato ieri dal sardo fa solo statistica), ma le micce sono già pronte per essere accese.

Tre favoriti, con Uran leggermente dietro e la perdita di Pozzovivo (che era una incognita in più) per una brutta e spaventosa caduta. Come stanno le squadre dei primi tre in classifica? Continua a leggere

Annunci
Categorie: Ciclismo, Pillole | Tag: , , , , , , , , , , , , , , , | 6 commenti

Intervista doppia – Che Giro 2015 sarà?

Oggi parte il 98esimo Giro d’Italia, su queste pagine abbiamo ben illustrato percorso e partecipanti, quindi non dovrebbero esserci più segreti per voi, ma per celebrare compiutamente l’avvicinamento alla corsa che romanticamente unisce l’Italia tra sudore e gioia, non solo abbiamo mandato il nostro inviato Mattia “Safebet/Manta” Luchetta (@LuchettaMattia) alla partenza della crono a squadre, ma prima di lasciarlo andare l’abbiamo messo a confronto con Davide “Poz/Baliani” Cavati (@KingBaliani) sui temi più caldi che animeranno le prossime tre settimane e non solo.

Il percorso, al di là dei tapponi dolomitici, prevede tappe molto interessanti e quasi mai banali, quante tappe vincerà Diego Ulissi? Sarà un giro senza Moreno Moser: che fine ha fatto e perché?!

Davide: Il percorso è davvero interessante perché obbliga i corridori ad essere fantasiosi. Ci sono tantissime tappe che prevedono le salite più impegnative piuttosto distanti dal finale di tappa, il che può portare a due possibili situazioni, immobilismo o leggenda. Nel primo caso Ulissi avrebbe parecchie chance di ripetere l’eccellente Giro d’Italia dello scorso anno, mentre l’idolo del mio dirimpettaio Mattia, Moreno Moser, credo stia affogando nelle sabbie mobili della mediocrità.

Moreno Moser, non sarà al giro...ma nemmeno dal parrucchiere

Moreno Moser, non sarà al giro…ma nemmeno dal parrucchiere

Mattia: Per Ulissi dipende tutto se arriveranno le scorte di Ventolin (l’asma è una brutta bestia, ndr).  Su Moser non ne ho idea di che fine abbia fatto, ma se lo vedete chiedetegli il mio cuore perché se l’è portato via da un paio d’anni. Continua a leggere

Categorie: Ciclismo | Tag: , , , , , , , , , | 1 commento

Irlanda, Australia, Colombia, Italia: il Giro 2014

Il più forte

Il più forte tra i colombiani, quindi il più forte di tutti

Per raccontarvi la 97esima edizione del Giro d’Italia partiamo autocitandoci: poco più di un anno fa, grazie all’intuizione di Carmine, v’avevamo raccontato di una interessante evoluzione di una scuola di ciclismo, quella colombiana. Partiamo da lì per descrivervi quello che è stato a tutti gli effetti un giro dominato da loro, con 10 maglie rosa (4 Uran, 6 Quintana), primo e secondo posto nella generale con gli stessi Quintana e Uran, miglior scalatore nella classifica dei gran premi della montagna con Arredondo che è riuscito a vincere anche una delle tappe più belle, quella con l’arrivo a Rifugio Panarotta, oltre che essere costantemente in fuga, piazzamenti e attacchi con Duarte, Pantano, Chalapud, Sebastian Henao (cugino del sospeso Sergio) e altri che ci dimentichiamo: erano ovunque e hanno esaltato questa corsa. Continua a leggere

Categorie: Ciclismo | Tag: , , , , , , , , , , , | 3 commenti

Qui finisce l’errore ed inizia il pretesto

Moto rossa...per tutti?

Moto rossa…per tutti? Anche per Quintana, Rolland e soci…

L’anno scorso la tappa Ponte di Legno – Val Martello era stata cancellata, causa maltempo, e c’aveva lasciato un giro vinto da Nibali ma un po’ mozzato (anche da altre tappe modificate) e dal sapore un lievemente insipido. A 12 mesi di distanza è la stessa tappa, con gli stessi passi Gavia e Stelvio, a restituirci un giro stavolta sin troppo speziato, ma che in sostanza, allo stesso modo, attutisce, a prima vista, i meriti sportivi dei vincitori e i demeriti degli sconfitti (anche se per il momento siamo davanti a giudizi comunque parziali).

Prima la fredda (gelata, innevata…) cronaca. A pochi km dalla Cima Coppi, Cataldo scatta dal gruppo della maglia rosa e ravviva un po’ la corsa, la Movistar è dalla partenza che tiene alto il ritmo lasciando presagire che anche oggi Quintana vuole guadagnare qualcosa o forse anche più di qualcosa rispetto alle salite della seconda settimana. Continua a leggere

Categorie: Ciclismo | Tag: , , , , , , , , , | 1 commento

Le Pagelle di Skittle #1 – Uràn si prende l’Altopiano del Montasio

Trionfa la Colombia, rendendomi felicissimo di averci dedicato un pezzo qualche settimana fa. Intanto da oggi, studio ed impegni permettendo, dopo ogni tappa di Montagna ci saranno queste “pagelle”. Ovviamente son pillole, con possibilità di approfondire il tutto nei commenti e/o su Twitter.

Ryder Hesjedal – Voto 2
Ci si aspettava una reazione dopo le ultime uscite, ma la gamba non c’era. Si è staccato praticamente al primo tratto duro, dicendo addio ad ogni ambizione di classifica. Probabilmente vincerà una tappa prima della fine della corsa, ma rischia di essere la delusione del Giro.

Sergio Henao – Voto 5
Con dolore devo bocciare il Colombiano. Nei giorni scorsi mi era sembrato il più in forma tra i suoi compagni di squadra, ed invece sulla salita più adatta alle sue caratteristiche si è staccato. E’ riuscito a rientrare solamente quando il gruppo ha rallentato.
Continua a leggere

Categorie: Ciclismo | Tag: , , , , , , , | 12 commenti

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.