Articoli con tag: mancini

L’Aristotele della panchina

“Suppose a boy steals an apple
From the tray at the grocery store,
And they all begin to call him a thief,
The editor, minister, judge, and all the people—
“A thief,” “a thief,” “a thief,” wherever he goes.
And he can’t get work, and he can’t get bread
Without stealing it, why the boy will steal.
It’s the way the people regard the theft of the apple
That makes the boy what he is.”

E.L.Master, Spoon River Anthology.

Fase della seduzione

Fase della seduzione

Ora immaginate un miliardario che per anni e anni ha investito nel calcio ottenendo risultati modestissimi si innamori per caso di un tecnico emergente dal gran passato da calciatore. Supponete inoltre che, sempre per caso, scoppi uno scandalo nel mondo del pallone che permetta alla squadra allenata dal giovane mister di vincere un campionato dopo essersi classificato terzo. Pensate ora cosa sarebbe successo se per caso a Torino ci fossero stati 3 dirigenti incompetenti che per un sacchetto di lupini e una cassetta di angurie avessero donato al giovane tecnico un centrocampista e un’attaccante formidabile? Immaginate inoltre che in un’avventura inglese la tua squadra si giochi il campionato contro chi si deve salvare e il caso vuole che al 90esimo gli avversari, in vantaggio, sanno che comunque vada saranno salvi. Il trionfo, agevolato dal caso, è quanto meno facilitato (in Inghilterra non sarebbe succes…ah…no…wait). E da lì giornalisti, presidenti, tifosi, tutti a dire Mancini è un gran allenatore, top manager. Ora attualizzando il concetto espresso da E.L.Master verrebbe da dire che le vittorie di Mancini sono frutto del caso ed è il caso che rende Mancini quello che Mancini è. Continua a leggere

Annunci
Categorie: Calcio | Tag: , , , , , , , | 3 commenti

Weekend in pillole – In Inghilterra non sarebbe successo

Weekend sportivo pieno di avvenimenti interessanti, ovviamente per seguire tutto ci vorrebbero 4 schermi ed 8 occhi: ad un certo punto c’è sembrato di vedere Djokovic che si spostava su un campo da tennis in sella ad una bicicletta, mentre Federer colpiva di testa e la metteva in rete, lamentandosi poi con il “falco” sostenendo che in Inghilterra non sarebbe successo. In tutto questo Galliani dichiarava: “Nole? L’ho voluto io, è milanista sin da bambino” (che è pure vero….)

Ma andiamo con ordine: Chievo – Palermo potenzialmente era “una di quelle partite” e così è stato. Passerà alla storia per essere la partita in cui i veronesi hanno ricevuto il primo rigore a favore in questo campionato. Peraltro sbagliandolo. Ora manca solo l’Udinese, che nel frattempo ne ha avuti ben 8 contro, più di tutti in A. Tartassati.

Illuminante l’intervista post partita ascoltata a Radio1: “Maran il suo vice si chiama Maraner, sembra uno scherzo del destino. Pensi se foste una coppia di doppio di tennis?” Risposta dell’allenatore: “È imbarazzante”, probabilmente si riferiva alla domanda.

A proposito di rigori:

Photobomb polemica

Photobomb polemica

Continua a leggere

Categorie: Calcio, Ciclismo, Pillole, Sport e Televisione, Tennis | Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | 6 commenti

Calcio in Pillole – That win the best

Chievo - Milan in 4 facce

Chievo – Milan in 4 facce

Chievo-Milan: due legni in mezzo ad un mare di sbadigli. E il Chievo fa un altro punticino…“la pegora magna e camina”

“Non ricordo squadre che hanno vinto 0-3 o che hanno dominato a Verona contro il Chievo

Non abbiamo subito gol per due partite di fila” (Cesena e Chievo, 24 e 18 gol fatti in 25 partite)

Mpoku pare avere colpi e visione, avrà già brevettato la mpoku?

Juanito Gomez entra, si avvicina furtivo all’area di rigore, la punizione viene messa sul secondo palo e lui colpisce indisturbato. Sonnolenti.

Conti era diffidato, Conti viene ammonito, Conti sarà squalificato. Passato, presente e futuro del verbo danielecontare. Continua a leggere

Categorie: Calcio, Pillole | Tag: , , , , , , , , , , , , | 1 commento

Il minore dei mali possibili

Buffon: "Non prenderemo Oronzo Canà"

Buffon: “Non prenderemo Oronzo Canà”

E’ notizia di questi giorni che da martedì sono iniziate a Torino le riprese del film “l’allenatore del pallone 3”, solo che l’attore che interpreta Oronzo Canà non è Lino Banfi bensì Massimiliano Allegri. Non che Agnelli abbia scelto il tecnico toscano con la volontà di andare in serie B, ma penso che la libertà di manovra che il mister lascia alla società in sede di mercato sia la qualità più apprezzata dalla dirigenza juventina. Entri in sede di mercato promettendo al mister che non venderai Falchetti e Mengoni, promettendo acquisti importanti (Zico, Maradona, Platini,..) e ne esci senza aver comprato nessuno oltre ad aver ovviamente venduto i due suddetti giocatori. Continua a leggere

Categorie: Calcio | Tag: , , , , , , , , | 1 commento

The rise (and fall?) of Manchester City Football Club

Un'aquila..."superba"

Un’aquila…”superba”

C’era un tempo in cui molti al di fuori dell’Inghilterra non sapevano ci fossero due squadre di calcio professioniste a Manchester. Legittimamente, perchè mentre i diavoli rossi nel 1999 vincevano la Champions andando a chiudere il “treble”, i loro cugini stavano in Division Two (l’equivalente della C2).
Ancora oggi in Italia per parlare di United si dice semplicemente “il Manchester”, mentre i Citizens sono “il City”.
Nel 2002 però il Manchester City torna in Premier League e ci rimarrà stabilmente. E nel frattempo, le gerarchie cittadine sono cambiate parecchio.

Ecco la storia dell’ascesa (e caduta?) del Manchester City Football Club.
Continua a leggere

Categorie: Calcio | Tag: , , , | 1 commento

Blog su WordPress.com.