Articoli con tag: mock draft

Mock Draft NFL 2015

Auditorium Theatre, Chicago: il palcoscenico del draft 2015

Auditorium Theatre, Chicago: il palcoscenico del draft 2015

Ci siamo lasciati la Free Agency alle spalle, i calendari sono stati annunciati e le squadre stanno cominciando a tornare ad allenarsi attraverso i primi voluntary workout. Ma l’evento principe della off season NFL è dietro l’angolo, giovedì 30 aprile sarà infatti tempo di NFL Draft. Quello che per molti appassionati è considerato un po’ come la mattina di Natale. Per la prima volta dal 1965 l’evento non si svolgerà a New York, bensì a Chicago, all’interno dell’Auditorium Theatre.

In questo mock farò le mie previsioni per le 32 scelte del primo giro; ma prima di cominciare con il primo nome che salirà sul palco, una piccola annotazione: non farò nessuna previsione di trade, nel caso in cui ce ne fosse bisogno farò una menzione di un possibile scambio all’interno del commento della scelta.

Bando alle ciance, il commissioner si sta affacciando al podio, partiamo! Continua a leggere

Annunci
Categorie: NFL | Tag: , , , , , , | 3 commenti

Let’s play, aza mock

Prima di lasciare scorrere le scelte, una breve introduzione: è un gioco, più che altro serve per avere una rapida carrellata di quella che è stata l’offseason di tutte le squadre (quasi tutte, Seattle, Washington e ora anche Tampa non hanno prime scelte, i più maligni potrebbero dire non ne hanno bisogno e per i Seahawks c’è anche un minimo di verità) e ragionare un po’ sui valori di questa classe di draft, che, senza stare a fare distingui sui ruoli, è una classe che non avrà le punte di diamante, ma che è molto, ma veramente molto profonda.

  1. Kansas City Chiefs – Luke Joeckel, OT (Texas A&M): parliamo di una prima assoluta anomala, il talento che raccolgono i Chiefs è notevole. La passata stagione un mix di infortuni, di un QB non di livello e di un coaching staff con qualche lacuna ha prodotto un record finale disastroso. Il bello per la squadra che porta il nome di uno stato ma sostanzialmente è sita in un altro (Missouri), è che recuperati gli infortuni, firmati tutti i dissidenti (Dwayne Bowe e Branden Albert, seppur in odore di trade), insediato un nuovo coaching staff capitanato da Andy Reid e fatto arrivare dalla California un QB solido, c’è poco da intervenire ora: tant’è che l’idea di trade down è serpeggiata nelle ultime settimane, ma resta piuttosto improbabile. Al di là del tag messo su Albert, Kansas City dovrebbe puntare sul miglior OT del draft. Miglior giocatore della classe nel ruolo più importante nella NFL, no brain. Continua a leggere

Categorie: NFL | Tag: , , , , , , | 7 commenti

Blog su WordPress.com.