Articoli con tag: philadelphia eagles

Maledetti Titans

Topolino è ancora nelle board di mezza NFL

Topolino è ancora nelle board di mezza NFL

Togliamoci subito il dente: la scelta di Tennessee di Mariota è stata quanto più di anticlimax ci saremmo potuti aspettare. Prima del draft volevano salire tutti e di contro tutti tra le prime 6 7 scelte volevano scendere, pare che Philadelphia, scoperto che i Titans non volessero uscire dalle prime 15, abbiano addirittura provato a salire alla prima assoluta, ricevendo una pernacchia dai Bucs.

Assumendo per veri i rumors che giravano sulla controparte offerta dagli Eagles io mi sarei sorpreso enormemente del contrario, le voci parlano di: due primi giri, un terzo ed un manipolo di giocatori (il DL Fletcher Cox, il LB Mychal Kendricks e il CB Brandon Boykin), per me poca roba. Innanzitutto dei due primi giri, uno ovviamente era la 20esima scelta di quest’anno e rappresentava quindi il downgrade da dover pareggiare; l’altro era il primo giro 2016 che verosimilmente non sarebbe stato all’interno delle prime 16, ma molto simile a quello di quest’anno, se non peggio; il terzo giro faceva massa ma non spostava di tanto, mentre sui 3 giocatori, nonostante siano tre buoni giocatori, non penso siano all’interno dei top5 del ruolo in nessuno dei casi, il tutto per non scegliere alla seconda assoluta. Secondo me non erano nemmeno vicini dal far vacillare i Titans. Continua a leggere

Annunci
Categorie: NFL | Tag: , , , , , , , , , , | 7 commenti

Simposio al convento – L’inizio della free agency NFL

Welcome to the Chip World

Welcome to the Chip World

Questa offseason NFL sta mescolando in particolar modo le forze in campo, non pochi sono gli argomenti meritevoli di approfondimento già in questa prima settimana di free agency: Francesco Ciavattini (azazel), Federico Triulzi (rocky) ed Angelo Pellegrino (angyair) cercano di venirne a capo, discutendo quelli più interessanti, consci del fatto che da qui a poche ore gli scenari potrebbero ulteriormente cambiare, “costringendoli” ed altre domande ed a differenti risposte.

– Eagles, Kelly: too much, too soon?

-aza: Non è facile capire al momento dove sta andando Kelly, di sicuro ha azzerato il potenziale offensivo che non derivava dalle sue scelte. Ne ha fatto le spese anche Foles, s’è però trovato con una tela praticamente bianca ma con tanti colori (milioni a disposizione) per riempirla. Nonostante un balletto quanto meno divertente, alla fine ha raggiunto quello che voleva nella posizione di RB e forse ancora di più: Mathews, Murray, Sproles e Polk (è lui quello di troppo?) è una quantità di talento che non si vedeva dai tempi di DeAngelo Williams e Jonathan Stewart. Stando anche alla disponibilità ha puntato al miglior CB e alla migliore S, per il primo non ha considerato Revis, liberatosi appena dopo ed ha investito forse troppi soldi su Maxwell e in safety Devin McCourty era il target principale, ma è sfuggito essendo stato lautamente pagato per restare ai Patriots. Giudicare ora è un po’ troppo presto, anche perché Chip ha ancora qualche colpo in canna e il roster nonostante le grandi mosse fatte presenta ancora inevitabili buchi. Quando inizierà il training camp a luglio però sarà interessante andare a confrontare i due roster pre e post offseason 2015. Continua a leggere

Categorie: NFL | Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | 1 commento

Kiko Alonso per LeSean McCoy, ragioniamoci su

I protagonisti

I protagonisti

Dopo un po’ di ore e dopo aver letto qua e là, la sensazione è che aver scambiato LeSean McCoy per Kiko Alonso sia davvero una win-win situation per entrambe le squadre, almeno sulla carta, almeno considerando tutti i possibili scenari futuri, i ruoli che i due giocatori ricoprono, la situazione delle squadre che se li sono scambiati, il diverso peso economico e tattico. L’obiettivo è quello di fare ordine in questo scambio cercando di non perdersi per strada nessun elemento, sia a favore che contrario alle due squadre.

I Bills hanno ceduto un giocatore che ha fatto molto bene al primo anno, tenderei a non considerare in valore assoluto il numero dei tackle messi a segno sia perché a Buffalo più di una volta sono stati beccati a dare statistiche difensive anche a gente che passava di lì quasi come gli anziani che controllano i lavori, sia perché non ho mai capito a pieno il nesso “tanti tackle = gran difensore”, i tackle dipende da dove li fai e come li fai, mi pare quasi come prendere il numero dei rimbalzi per definire un gran difensore nel basket. Ad ogni modo Alonso ha avuto un ottimo primo anno, determinante nelle giocate e poi è stato sfortunato a rompersi il classico ACL e a dover saltare tutto il suo secondo anno. Buffalo è stata molto brava nella stagione 2014 comunque ad avere una delle migliori difese della NFL nonostante l’assenza del suo giocatore cardine, ha fatto di necessità virtù, mettendo in mostra giocatori sicuramente meno talentuosi di Alonso (Nigel Bradham e Preston Brown su tutti), ma comunque a loro modo efficaci. Continua a leggere

Categorie: NFL | Tag: , , , , , , | 1 commento

NFC East 2014 – Preview

Luglio vuol dire training camp, training camp vuol dire preseason, preseason vuol dire settembre. Vista così, bisogna ammettere che noi di quelchepassa siamo già in ritardo per la presentazione della prossima stagione. In effetti l’anno scorso avevamo iniziato sin da giugno con le mini-preview team by team; vuoi per il mondiale di soccer, che ha distratto tanto noi quanto gli americani, vuoi che chi vi scrive è stato per un periodo senza pc e vuoi anche una parziale pigrizia, quest’anno affronteremo il cammino verso il kickoff in maniera più sintetica, raggruppando squadre (e articoli) division per division: saremo più concisi e per questo anche più cattivi, tanto, come al solito, poi ci penseranno la realtà e i vostri commenti a smentirci.

Fatto questo cappello introduttivo, iniziamo subito con la NFC East.

Dallas Cowboys

Finito ancor prima di iniziare.

Finito ancor prima di iniziare.

Cosa è cambiato: c’era molto da cambiare e poco spazio per farlo, l’obiettivo primario era rientrare nel cap partendo da 20 milioni di esubero, questa volta la ristrutturazione del contratto di Romo (must di ogni offseason a Dallas) non era sufficiente, così sono cadute teste storiche come quella di Miles Austin, ma soprattutto quella di DeMarcus Ware. Con questi presupposti il draft ha portato giocatori che non accendono le fantasie dei tifosi, ma che possono essere funzionali nel processo di rinnovamento investendo soprattuto in difesa e sulle linee, mentre dalla free agency si è fatto di necessità virtù, pescando dal sottobosco. Unica eccezione potrebbe essere l’acquisto di Henry Melton, uno dei migliori DT della lega, prima di un grave infortunio dal quale deve ancora recuperare. Da segnalare, l’acquisizione via trade a prezzo modesto, di Rolando McClain (8a assoluta 2010), uno che in 4 anni si è già ritirato 2 volte e che sottolinea la disperazione dei Cowboys per il reparto dei LB, specie dopo l’ennessimo infortunio di Sean Lee, che già sappiamo salterà l’intera prossima stagione. Continua a leggere

Categorie: Division by division preview 2014, NFL | Tag: , , , , , , , , , , , , , | 2 commenti

Philadelphia Eagles – Buttarsi in acqua per imparare a nuotare

"Sì, se posso firmo anche te..."

“Sì, se posso firmo anche te…”

A Philadelphia hanno cambiato tutto sul serio (non come a Dallas: la disastrosa campagna del 2012 ha portato la fine dell’era Andy Reid, secondo alcuni (ingrati?) tifosi addirittura con qualche anno di ritardo. Reid ha portato gli Eagles a fasti che la città dell’amore eterno non aveva praticamente mai vissuto, ma probabilmente in queste ultime stagioni aveva perso un po’ il polso della situazione, tra deliri di onnipotenza (la nomina di Juan Castillo defensive coordinator su tutti, lui che aveva ben lavorato in attacco, per lo più con la linea) e scelte coraggiose, ma che non hanno pagato dividendi (sì sto alludendo a Michael Vick, ma anche, in generale, ad una tattica in free agency più da all in pokeristico che da progettazione da football). Continua a leggere

Categorie: NFL, Team by team preview 2013 | Tag: , , , , , , , | 3 commenti

Reazione a caldo

fumata...verde!

Fumata…verde!

Ciao, sono Francesco ed ho capito di essere malato nel momento in cui, alle 21 di ieri sera, con tutto il mondo attorno a me dentro al Nou Camp, io ero stato catapultato alle 4 p.m. ET per seguire i primi minuti di free agency NFL. D’altronde la sensazione di smarrimento che avrei avuto nel leggere le 10 15 firme ufficiali anche solo due ore dopo è una delle tre cose che odio di più, al resto hanno pensato twitter e Adam Schefter con i suoi amici, ossessionati dalla notizia “io l’ho detto prima di te”.

In queste prime 20 ore, sono arrivate una 50ina di firme (fonte: spotrac.com), per un complessivo di 144 anni di contratto. Tra questi 50, 30, circa, sono i contratti che hanno già fornito l’entità pecuniaria che i giocatori potrebbero guadagnare: la cifra che (potenzialmente) è andata in fumo ieri, considerando solo questi contratti, è di 548 milioni e 195 mila dollari. Anche mettendo una percentuale forfettaria del 40% dei soldi che poi realmente usciranno dalle tasche dei proprietari, al netto dei soldi garantiti, siamo sui 220 milioni di dollari e ci sono ancora pezzi pregiati che devono accasarsi o che devono rendere pubblici i loro nuovi contratti. Insomma: sossoldi!! Continua a leggere

Categorie: NFL | Tag: , , , , , , , , , , | 7 commenti

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.