Articoli con tag: sabonis

Final Four 2015 Preview – No Cinderella Allowed

header march madness 2015

John Calipari, Kentucky. Bo Ryan, Wisconsin. Tom Izzo, Michigan State. Mike Krzyzewski, Duke.

Quattro allenatori e quattro atenei che hanno fatto la storia del college basket. Quattro delle squadre più forti e continue dell’ultimo decennio. Sono loro che il prossimo 4 e 6 aprile si sfideranno per il National Championship al Lucas Oil Stadium – casa dei Colts della NFL – di Indianapolis, Indiana.

Molto spesso le previsioni, di esperti e non, del torneo NCAA vengono rivoltate come un calzino dalle cosiddette cinderella, quelle squadre cioè che esplodono come fiori a primavera e con un upset dopo l’altro si presentano al gran finale delle Final Four contro i pronostici di tutti, appunto. Ma diciamoci la verità, una cosa è divertirsi ad imprecare e strappare il proprio bracket durante i primi due giorni del torneo, dove regna sovrana l’anarchia di sedici partite condensate in poche ore. Un’altra è ritrovarsi all’appuntamento più importante dell’anno con una semifinale nazionale (e gli occhi puntati di tutta l’America) con due squadre come Butler e VCU (senza nulla togliere ai loro giocatori e all’impresa che fecero durante il torneo del 2011). Continua a leggere

Annunci
Categorie: Basket | Tag: , , , , , , , , , , , , , , | 2 commenti

Le gesta di Domenico Barbaro – Campioni d’Italia, per 10 giorni

Evergreen

Evergreen

C’era una volta un mondo senza crisi, c’era un mondo sportivo pieno di soldi e di mecenati (si vabbè….), c’era un movimento, quello del basket, che dominava in Europa e c’era Domenico Barbaro: gli sceicchi che volevano comprare l’AS Roma (ancor prima che diventasse semplicemente Roma, à la americana)?! Dilettanti. Domenico Barbaro è stato, nell’estate del 2001, quanto di più assimilabile al Totò che tentatava di vendere la fontata di Trevi con l’unica differenza che lui la stava comprando. Ma andiamo con ordine.

Ginobili e Fucka si contendevano l’allora Basket City, Edney e Nachbar vincevano il campionato a Treviso e la Fortitudo perdeva le finali. La Montepaschi Siena vinceva in Europa (Coppa Coppe o Coppa Saporta, nell’ultima edizione prima di sparire), ma non in Italia e dietro a Louis Bullock, guardia di una Adecco Milano che si salvava all’ultima giornata, miglior marcatore per media punti segnati, c’erano Mario Boni e Carlton Myers, il primo a Roseto, il secondo a Reggio Calabria….anzi no, alla Virtus Roma. Continua a leggere

Categorie: Amarcord, Basket | Tag: , , , , , | 1 commento

Blog su WordPress.com.