Articoli con tag: vidal

La Juve di Allegri e il Barça di Luis Enrique

Massimiliano Allegri e Luis Enrique sono gli allenatori delle due squadre che il 6 giugno a Berlino prossimo si contenderanno il massimo trofeo europeo, che potrebbe chiudere per uno o per l’altro la tripletta o triplete di trofei con il titolo del campionato e della coppa nazionale.

Due allenatori che non molto tempo fa erano decisamente lontani dal pensiero di poter sedere sulle panchine di Juventus e Barcellona nella finale di Champions League.

Allegri vs Luis Enrique per la Champions. Chi l’avrebbe mai immaginato?

Luis Enrique è stato letteralmente sbeffeggiato dai tifosi romanisti nella sua alquanto deludente stagione sulla panchina della Roma, che non gli hanno perdonato quasi nulla, a partire dagli scarsi risultati, dal gioco promesso ma mai realmente mantenuto e dalle diatribe con il vero capo di Roma, Francesco Totti.

Era arrivato come un possibile nuovo Guardiola, se n’è andato dopo solo un anno lasciando pochi ricordi e molte polemiche. Dopo un anno di pausa ha accettato la panchina del Celta Vigo per tornare in Spagna, ed ha ritrovato improvvisamente la via smarrita in Italia, raggiungendo una tranquilla salvezza che gli ha aperto le porte del club per lui più importante, il Barcellona.

Allegri era partito nell’estate della scorsa stagione come tecnico esautorato dal Milan, nonostante la qualificazione in Champions acciuffata all’ultima giornata.

Berlusconi non voleva più quel livornese (ve le ricordate l’esonero e la smentita? ndr) che gli aveva portato il diciottesimo scudetto, ma che aveva un gioco poco spettacolare, decisamente non gradito al Cavaliere. Era stato Galliani a convincere il proprio presidente a non mandar via il tecnico in estate, promettendo un’inversione di tendenza, ma quel aut-aut aveva di fatto chiuso mentalmente la carriera rossonera di Allegri, che nel girone d’andata aveva fatto solamente 22 punti e a gennaio era stato esonerato, cedendo il posto all’odiato Seedorf. Continua a leggere

Annunci
Categorie: Calcio | Tag: , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Quarti di Champions League – 90′ giocati, 90′ da giocare

I primi 90′ non c’hanno raccontato tutta la storia, in quasi tutti i casi il thriller vivrà attimi indimenticabili nel secondo capitolo tra meno di sette giorni, solo a Parigi hanno scoperto chi è l’assassino e nessuno poteva interpretare il ruolo in maniera più efficace di Luis Suarez.

Il Paris Saint-Germain mancava dei migliori giocatori per zona di campo: Ibrahimovic, in attacco, e Verratti, a centrocampo, erano in tribuna per squalifica, Thiago Silva in difesa è stato costretto ad uscire in concomitanza con l’1-0; il dazio è troppo pesante se devi giocare contro la squadra che ormai da qualche settimana è la più in forma del calcio europeo oltre che, ovviamente, tra quelle ad avere la rosa più completa specie a livello qualitativo. Continua a leggere

Categorie: Calcio | Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , | 2 commenti

Pillole di calcio – Ha pareggiato il Cesena…e non solo

Lui lo aspettava da quasi 3 anni.

Lui lo aspettava da quasi 3 anni.

Alla fine doveva accadere, il Cesena doveva pareggiare. E alla Juve è andata anche bene.

Pareggi 2-2, sbagli un rigore a 10′ dalla fine e ti va bene? Sembra assurdo, ma è così. Approccio sbagliato e secondo tempo al piccolo trotto, in una parola sola: arroganti.

Povero Vidal, uno dei pochi, assieme a Buffon, a salvarsi nel primo tempo e dopo il rigore tutto il popolo juventino a volerlo mettere sul primo aereo per “vaffanculo”. Continua a leggere

Categorie: Calcio, Pillole | Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , | 2 commenti

Il minore dei mali possibili

Buffon: "Non prenderemo Oronzo Canà"

Buffon: “Non prenderemo Oronzo Canà”

E’ notizia di questi giorni che da martedì sono iniziate a Torino le riprese del film “l’allenatore del pallone 3”, solo che l’attore che interpreta Oronzo Canà non è Lino Banfi bensì Massimiliano Allegri. Non che Agnelli abbia scelto il tecnico toscano con la volontà di andare in serie B, ma penso che la libertà di manovra che il mister lascia alla società in sede di mercato sia la qualità più apprezzata dalla dirigenza juventina. Entri in sede di mercato promettendo al mister che non venderai Falchetti e Mengoni, promettendo acquisti importanti (Zico, Maradona, Platini,..) e ne esci senza aver comprato nessuno oltre ad aver ovviamente venduto i due suddetti giocatori. Continua a leggere

Categorie: Calcio | Tag: , , , , , , , , | 1 commento

Blog su WordPress.com.