Archivi del mese: gennaio 2013

Super Bowl XLVII – Storie da New Orleans

SB 47

SB 47

Ed eccoci arrivati alla immediata vigilia della Big Game, l’evento sportivo americano più importante dell’anno, il secondo evento più seguito televisivamente al mondo, secondo solo alla finale di Champions League. Quest’anno è il Super Bowl numero XLVII, e già ci sarebbe da chiedersi come mai usare i numeri romani per identificarne le edizioni, ma io credo che semplicemente, essendo le stagioni NFL a cavallo tra due anni, sia più comodo numerare i Superbowl piuttosto che definirli 2012/2013. Si gioca a New Orleans, “The Big Easy”, la città della musica patria del Jazz, del Carnevale, del cibo, del divertimento, della magia, dei riti voodoo. Una città che nel 2005 fu vittima di uno dei più colossali disastri che la storia d’America ricordi, l’Uragano Kathrina, che mise letteralmente in ginocchio la città, provocando quasi 2.000 morti e radendo letteralmente al suolo intere zone della città e dei sobborghi di New Orleans. Fu allora proprio il Superdome, lo stadio che ospita il Super Bowl, a dare riparo a tante persone rimaste senza casa nei momenti di maggiore emergenza. Continua a leggere

Annunci
Categorie: NFL | Tag: , , , , , , , , | 4 commenti

Il peggiore di tutti – Wild card game 1

Frederick Lorz vs Luis Resto - locandina 2

Si ricomincia

Si ricomincia

Dopo aver presentato la nostra competizione nel precedente articolo, è il momento del primo incontro/scontro tra peggiori atleti della storia moderna. A un angolo c’è il quasi campione olimpico Fred Lorz, all’altro Luis Resto, pugile mediocre, ma eccellente criminale.

Guardando il palmares dei due, sembrerebbe non esserci gara, ma non commettete l’errore di scommettere a cuor leggero contro Resto, chi l’ha fatto spesso si è trovato senza soldi. Continua a leggere

Categorie: Amarcord, Il torneo | Tag: , , , , , , , , , , , , | 8 commenti

Australian Open – Le pagelle

E cosi si è concluso il primo Slam del 2013 nel modo in cui tutti o quasi si aspettavano, col trionfo del dominatore delle ultime due passate stagioni e attuale numero 1 al mondo Novak Djokovic.

Ringraziando per l’opportunità che ci è stata offerta, volevamo cominciare dando un po’ i numeri, no tranquilli quelli li diamo già abitualmente quando commentiamo le partite, questa volta ci limitiamo a dare solo qualche voto sul torneo appena concluso.

Non essendo però politically correct usciremo un po’ dal canone di voto inteso come giudizio di valutazione in base a una griglia o a un merito. Continua a leggere

Categorie: Tennis | Tag: , , , , , , , , , | 4 commenti

Calcio in pillole – Me la sono sentita

pillole..tranquillanti

Pillole..tranquillanti

Proviamoci. Applichiamo l’angy-format anche per il calcio, non sarà facile, spero non mi riteniate troppo fazioso o fastidioso, parlare di calcio non è mai facile in Italia, magari farlo con pensierini semplificherà le cose.

Il post partita di Juventus-Genoa di sabato sera è un esempio lampante del perché forse sarebbe meglio non parlare di calcio.

Lo dico da juventino di fede conclamata: le uscite di Conte e Marotta dopo il match han fatto più schifo della direzione di Giud…ehm Guida! Ed è incredibile pensare che Preziosi sia riuscito a far peggio.

I rigori di Vucinic e su Vucinic c’erano, quello finale di Granqvist probabilmente no, anche se vistoso e scenicamente rilevante, quello su Pogba c’è e non c’è a seconda della maglia da tifoso che si indossa, se lo fischia si incazzano gli antijuventini ma se lo fischiano per loro è giusto. Continua a leggere

Categorie: Calcio, Pillole | Tag: , , , , , , | 11 commenti

L’insostenibile leggerezza del Pro Bowl

5 pro bowler

5 pro bowler

Per iniziare un breve riassunto delle reazioni dei giocatori quando sanno di dover giocare il Pro Bowl, più o meno va così:

Aaron Rodgers: “Dai?! Il Pro Bowl? Quello dove i QB selezionati devono pagare la vacanza alle Hawaii per una settimana alla propria linea??? Cioè io devo pagare tutto a ‘sti 5 stronzi?!?!? No grazie, quest’anno passo….”

Matt Ryan: “Solo se mi fate giocare i primi 2 quarti, anzi mi son pure rotto la spalla eh, so che te lo dicono tutti, ma questo è vero!!”

Tony Romo: “Perché a me non mi chiama nessuno?! Avete perso il numero?? Vabbè, tanto io avevo un torneo di golf in Messico!”

Eli Manning: “Oh, visto che non devo battere i Patriots al Super Bowl, quasi quasi vengo…ah, avete bisogno di me solo se Ryan, Rodgers e Griffin non ce la fanno, uhm…cioè sono la quarta scelta? Ah…pure Brees prima di me….avete chiamato pure Cutler?! Uhm…Cutler no, va bene dai…vengo!”

Tom Brady: “No no…io no, la Domenica dopo devo giocare il Super Bowl…eh?! Flacco??? Che?!? No oh, io la settimana dopo DEVO DA GIOCARE IL SUPER BOOOOWL!!”

Jacoby Jones: “So che non mi crederete, ma davvero, io devo giocare il Super Bowl”

Tim Tebow: “You will never see bla bla bla, God bless you”

E così via…. Continua a leggere

Categorie: NFL | Tag: , , , , | 3 commenti

Il peggiore di tutti

Image

Sarà una gara durissima

Ebbene sì un’altra classifica virtuale. Questa volta però non celebriamo l’atleta migliore di una determinata disciplina o il migliore in assoluto, la squadra del secolo o il più grande gesto atletico della storia. Cerchiamo, invece, il peggiore sportivo di sempre. Chiariamoci non si parla di quello più scarso. Per quanto mediocre un professionista è pur sempre un atleta superiore alla media. Qui si discute di etica e morale. La nostra gara virtuale, infatti, si occupa di quelli che hanno utilizzato qualsiasi mezzo pur di vincere, persino violare la legge; quelli che prendono il giuramento olimpico di De Coubertin, lo usano per pulirsi il culo e lo gettano a terra, sperando che i loro avversari ci scivolino sopra.

Continua a leggere

Categorie: Amarcord, Il torneo | Tag: , , , , , , , , | 10 commenti

È “solo” un Super Bowl

c'è sempre un quattro a tre

c’è sempre un quattro a tre

Quando ero bambino, c’era una pubblicità in cui un omino coi baffi diceva “Sì Sì Sì Sì Sì…ssssembra facile !!!” eh sì, vincere un titolo NFL sembra facile, ma in effetti proprio non lo è. Sembra facile ad inizio di ogni anno, quando i siti e i giornali specializzati effettuano i loro pronostici, ma ogni stagione viene giocata da 32 Squadre, e di queste solo una vince, le altre 31 tornano a casa con un nulla di fatto. 1 su 32 significa che le probabilità di vittoria sono mooooolto basse, e pensare di vincere addirittura più di una volta è difficilissimo, quasi impossibile. Accettare ciò ci dice quanto grandi siano state le carriere di giocatori come Joe Montana e Terry Bradshaw. A questo pensavo rivedendo le immagini di Tom Brady seduto in panchina, con il suo cappellino di lana in testa, mentre vedeva svanire un’altra possibilità di entrare nell’Olimpo dei quadri-vincitori, e staccare così Troy Aikman in questa speciale ed elitaria classifica. Continua a leggere

Categorie: NFL | Tag: , , , , , , , | 4 commenti

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.